“Ci salverà la bellezza”…

… è stato il tema, di dostoevskijana memoria, della XXI Fiera Internazionale del Libro di Torino.

Unendo l’utile al dilettevole, lo scorso weekend ho trascorso ventidue ore in fiera. Due giorni ricchi di appuntamenti: presentazioni di libri e riviste, lectio magistralis, concerti, dirette radio; oltre ai giri tra gli stand degli espositori.

Mi sono bastati due incontri per scoprire che, oltre al quarto d’ora accademico, c’è anche il quarto d’ora fieristico.

Sabato pomeriggio è stata la volta di un autore tanto atteso dai lettori (me compresa): Andrea De Carlo.
Acclamato da centinaia di fans, ha alternato note e parole del suo ultimo libro: Durante.

Considerando alcuni dei suoi titoli (Durante, Nel momento, Due di due, Di noi tre) è molto probabile che il prossimo libro si intitolerà Mentre due oppure, perché no, Te per tre 😉

Menomale che c’era Andrea Pinketts, lasciatemelo dire. Ha rallegrato la presentazione della rivista MilanoNera con alcune trovate.
Certi personaggi sono proprio da conoscere…

Il “tipo” che più di tutti si è fatto notare è stato il topastro Firmino.
Firmino
Un topo che vive in una libreria e si nutre di libri, poi scopre che leggendoli…
Un libro che consiglio a tutti i bulimici… di libri.

E che dire di Tutti i Colori del Giallo, il programma radiofonico di Radio2 condotto da Luca Crovi.
Tanti ospiti (Gianrico Carofiglio e Lorenzo Beccati, solo per fare alcuni nomi) e un ritmo coinvolgente.

Girando tra gli stand mi sono imbattuta nella compilazione di sondaggi.
Tra le solite domande (quanti libri leggi in un anno, dove acquisti solitamente libri ecc.), una ha creato una certa titubanza: la mia professione. Dunque, che lavoro svolgo? Visto che studio e faccio più di un lavoro, mi sono trovata in imbarazzo nel dover scegliere IL lavoro. Alla fine ho scelto quello più adeguato al luogo in cui mi trovavo. Indovinate un po’!

A proposito di professioni… sono stata invitata da un espositore a rispondere a un questionario per scoprire la mia professione ideale e ricevere un omaggio.
Spinta dalla curiosità e approfittando di un momento libero da impegni, mi sono sottoposta a otto domande.
Vi lascio immaginare la mia faccia quando il totem multimediale ha stampato questo foglio.
Una dentista mancata!!!
Decisamente più bella la professione di Paola: libero pensatore.

La mia due giorni in fiera si è conclusa con il reading-spettacolo Lo scandalo della bellezza interpretato da Michele Di Mauro, che ha saputo stupire il pubblico con la sua bravura.

E anche quest’anno è andata. Se siete curiosi di scoprire chi e cosa c’era… ecco fotografie e video della fiera.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *