Professione: youtuber

Molti ci provano, pochi ci riescono. Chiunque oggi può fare dei video e caricarli su YouTube, ma pubblicare video che in poco tempo arrivano a visualizzazioni con almeno sei cifre e fare diventare quest’attività un lavoro non è semplice come sembra.

Se sono anni che state provando a diventare youtuber, ma le visualizzazioni non hanno ancora preso il volo, provate a seguire questi miei consigli… anche se non vi garantisco che diventerete youtuber di successo.

1) Non fate video professionali. Mettete da parte camere professionali, crane, brushless gimbal e tutta l’attrezzatura che si userebbe sul set di una produzione cinematografica e prendete una telecamerina, uno smartphone o una webcam… per i vostri video vanno benissimo.

2) Non dite banalità. Se state girando un video in Marocco, evitate di dire: “adesso andiamo in un ristorante di Marrakesh a mangiare un tipico piatto marocchino: il couscous”.

3) Non curate troppo il vostro look. Riempire i capelli di gel e darsi una pettinata prima di premere “Rec” non aiuta certo a far salire il numero delle visualizzazioni. E al posto dei jeans sabbiati e della camicia perfettamente stirata, qualche volta girate i video con pantaloncini e infradito.

4) Non scrivete il copione di quello che volete dire. Improvvisate. Meglio vedere le bertucce della foresta dei cedri mentre vi rubano il granoturco dalle vostre mani che una fredda spiegazione di cosa fanno questi animali stando a distanza di sicurezza. E se fate degli strafalcioni non tagliateli nel montaggio, risulterete più simpatici al pubblico.

5) Non acquistate followers e like su siti poco raccomandabili. Non chiedete nemmeno a un vostro amico informatico di scrivere uno script che faccia salire esponenzialmente il contatore delle visualizzazioni, YouTube potrebbe penalizzarvi.

6) Non siate troppo forbiti. Dimenticate i corsi di dizione che avete fatto e parlate come fareste con i vostri amici davanti a una birra speziata, ma limitate il numero di parolacce ed espressioni poco eleganti.

7) Non copiate gli altri youtuber. Se un ragazzo pubblica un video dove mette la mano sull’obiettivo della macchina fotografica e in poco tempo lo stesso diventa virale, evitate di riprendere questo gesto al termine di ogni scena nei vostri video. Inventate anche voi qualcosa che potrebbe piacere.

8) Non siate prolissi. La curva di attenzione del pubblico su YouTube mostra che le persone hanno sempre meno tempo per guardare i video.

9) Non fidanzatevi con una nota fashion blogger sperando che i suoi migliaia di followers sui social network diventino automaticamente migliaia di visualizzazioni sul vostro canale YouTube.

10) Non siate troppo seri. Non ci interessa apprendere da un video YouTube che il dromedario evita la dispersione dell’acqua bevuta grazie all’addensamento del plasma sanguigno che fa dilatare i globuli rossi fino a duecentocinquanta volte i valori consueti. Per queste informazioni ci sono i documentari televisivi. Parlate e fate vedere cose semplici, anche stupide… in fondo sono queste le cose che piacciono su YouTube.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *