Un sabato pomeriggio in centro a Milano

Alberto, Christian, Federica, Giovanni, Gregorio, Luca, Matteo e Milena sono un gruppo di amici che hanno appuntamento un sabato pomeriggio di fine settembre davanti al Duomo di Milano.

Milena, Gregorio e Luca incontrano Alberto in metropolitana e insieme raggiungono piazza Duomo.
Essendo in ritardo di mezz’ora e non vedendo nessuno degli altri amici, Milena telefona a Giovanni.

“Ciao Giovanni, noi siamo davanti al Duomo, tu dove sei?”
“Ciao, anche noi siamo qui, con me c’è Federica”.
“Non vi vedo, dove siete esattamente?”
“Sugli scalini davanti al Duomo”.
“Anche noi siamo sugli scalini, ma non vi vedo”.
“Adesso vedi qualcuno che si sta sbracciando?”
“No”.

Nel frattempo Alberto e Luca ironizzano sul fatto che sia abbastanza vago il luogo in cui si sono dati appuntamento, mentre Gregorio telefona a Matteo.

“Ciao Matteo, dove sei?”
“Sono davanti al Duomo, ho un cappellino blu, mi vedi?”
“Mi sto guardando attorno, ma non ti vedo… noi siamo sugli scalini”.
“Sto guardando verso la facciata, ma non ti vedo sugli scalini”.
“Se vuoi ti dico le coordinate GPS”.
“Non occorre, vi ho visto” e raggiunge il gruppo.

Da sinistra compare improvvisamente Christian: “Sono appena arrivato, gli altri sono là che vi aspettano”.

Il gruppo finalmente si compone e sale sulla terrazza del Duomo.

La discesa è scandita dalle prime gocce di pioggia… il tipico clima autunnale porta quindi il gruppo a decidere di andare a bere una cioccolata. Christian però ha già un altro impegno e si congeda salutando gli amici.

La pioggia si fa più fitta e tutte le persone che sono in piazza Duomo si riversano sotto i portici.
Fiumi di persone si muovono in tutte le direzioni e in un attimo il gruppo di amici si perde di vista: Federica e Giovanni da una parte, gli altri dall’altra.

Appena questi ultimi si rendono conto di non avere più davanti a loro Giovanni e Federica, si fermano e si guardano attorno: in un attimo il gruppo si scioglie e Milena si ritrova sola con Alberto.

“Alberto, hai visto dov’è andato Gregorio? era qui un attimo fa…”
“Non ho visto, sarà con Matteo, Luca sarà andato a cercare Giovanni e Federica”.
“Almeno noi stiamo vicini e cerchiamo di non perderci”.

Da dietro una colonna ricompare Matteo: “sembra incredibile, perdersi in centro a Milano…”

Dopo essersi accorta che gli altri non li stanno seguendo, Federica telefona a Milena, ma trova il numero occupato perché in quello stesso momento Milena sta telefonando a Giovanni, il cui telefono risulta irraggiungibile.

Gregorio e Luca tornano da Milena, Alberto e Matteo: “abbiamo guardato qui vicino, ma non li abbiamo trovati… eppure non devono essere andati lontani”.

Dopo poco il cellulare di Giovanni riprende il segnale, vede la notifica della chiamata di Milena e le telefona.

“Ciao Milena, dove siete finiti?”
“Ciao, vi abbiamo persi di vista…”
“Ma come… eravate dietro di noi!”
“Non so cosa dirti, siete sfuggiti di vista a tutti noi”.
“Noi siamo davanti all’Autogrill, voi?”
“Aspetta che guardo il nome del negozio… Autogrill, siamo anche noi qui davanti”.
“Non vi vedo, noi siamo davanti all’entrata”.
“Anche noi siamo davanti all’entrata”.

Luca, il più alto degli amici, si alza sulle punte dei piedi e tra il via vai delle persone riesce a scorgere Giovanni e Federica poco più in là… il gruppo si riunisce nuovamente.

Vedendo una fila interminabile nel bar scelto, Giovanni propone di andare in un altro posto: “sulla sinistra poco più avanti c’è una cioccolateria…”

Il gruppo di amici cammina l’uno vicino all’altro: Federica e Giovanni davanti, gli altri dietro.
Al primo incrocio, aprono gli ombrelli e Gregorio svolta a sinistra seguito da Milena, Alberto, Matteo e Luca.

La vietta del centro è deserta, c’è solo qualche persona in lontananza.
Gregorio si gira verso Milena: “e adesso dove sono andati? hai visto Federica e Giovanni?”
“No, sei sicuro che bisognava girare qui?”
“Giovanni aveva detto che era sulla sinistra… erano qui davanti un momento fa, ho aperto l’ombrello e non li ho più visti”.

Alberto e Matteo sono convinti che Federica e Giovanni siano rimasti sotto ai portici, quindi tornano indietro e vedono Giovanni farsi largo tra la folla e tornare incontro agli amici: “come mai siete rimasti indietro? Federica è là davanti alla cioccolateria ad aspettarci”.

Entrano tutti nella cioccolateria e Matteo esclama: “saranno dieci anni che non entro in una cioccolateria!”

Un sabato pomeriggio in centro a Milano!

Duomo di Milano


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *